Cerca  
Menu

Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area

Iniziative culturali a Collalto



Ex Scuole Elementari di COLLALTO
in occasione dei festeggiamenti del Patrono San Giorgio
dal 17 Aprile al 3 Maggio 2015

Mostra sulla PRIMA GUERRA MONDIALE con un'esposizione di cimeli e documenti da parte del Museo del Piave "Vincenzo Colognese", Comitato Imprenditori Veneti "Piave 2000", l’istituendo Museo della Storia e Cultura Veneta e la collaborazione di Pietro Stefan.

24 aprile alle ore 19.00, lo storico Tarcisio Zanchetta presenterà "I CASTELLI DELLA NOSTRA TERRA, sorgono come fantasmi quelli scomparsi, rivivono di storia quelli rimasti". Parlerà anche sulle costruzioni geologiche nel territorio che potrebbero essere assimilate a cumuli dell'età del medio bronzo (nella nostra zona tra il fiume Soligo e il Lierza, che confluiscono nel Piave, c’è un grande cumulo (Mutera) e stando a voci che circolavano nel Quartier del Piave da tempi remoti, potrebbe trattarsi della tomba di “Attila").
Ci saranno a disposizione delle pubblicazioni sulla Grande Guerra e i Castelli.


3 maggio: 16ª Escursione "SULLE ORME DELLA GRANDE GUERRA" partenza alle ore 8.00. Tempo di percorrenza 4 h ca. Visita zona di comando osservatorio sul Col di Guardia e al Cucco/Costesella dove erano posizionate postazioni di artiglieria di grosso calibro che sparavano sul Montello. Sito di palloni pressostatici e zona di stazionamento cavalli detta "busa dei cavai".
Carlo Florian, Guido Spada e Angelo Pisu illustreranno il fronte a.u. sulla Linea del Piave.

Si ringraziano i proprietari dei fondi attraversati. Durante i percorsi stradali e nei boschi privati si declina ogni responsabilità per il comportamento non corretto. Munirsi di acqua e abbigliamento per sentieri.

Il 26 Luglio 2015 a Sant’Anna di Collalto si terrà la
17ª Escursione "Sulle Orme della Grande Guerra" tra il Soligo e il Piave.




Il 24 aprile a Collato di Susegana in concomitanza della Mostra sulla PRIMA GUERRA MONDIALE sarano esposti anche dei cimeli “pescati” dal fiume Livenza presso un passo barca profondo dove ci sono molte barche affondate con il carico.
Nelle vicinanze verrà esposto anche un piccolo locomotore su binario ferroviario e vagone con lignite.
Questi carrelli/vagoni erano usati nelle miniere di Refrontolo per portare fuori la lignite che, caricata su camion, veniva portata alla Simmel di Castelfranco.
Questo “trenino” veniva usato anche nelle fornaci ed è stato usato nella galleria che portava l’acqua dai laghi del Fadalto al canale in località Castelletto a Nervesa della Battaglia.
Sempre presso la mostra un pezzo di binario della tranvia che collegava Ponte della Priula a Pieve di Soligo, con fermate a Colfosco, bivio per Falzè di Piave, incrocio Bofot, bivio Barbisano-Collalto. Questa tratta è stata attiva dal 1913 al 1931 ca.




Foto realizzata dopo la fine della Grande Guerra, ritrae la fermata all’incrocio Bofot al bivio Barbisano-Collalto.


Stampa la pagina


Invia ad un amico